Con il Signore è la misericordia
e grande è con lui la redenzione

News > Liturgia e Sacramenti > Quaresima 2020 > Con il Signore è la misericordia
e grande è con lui la redenzione
26 03 2020

Questa sera, giovedì 26 marzo, per dare la buona notte alla comunità fa gli onori di casa la giovanissima Anita, seduta sul divano tra mamma Antonella e papà Chicco. La sorella più grande, Emma, è dietro l’obiettivo e cura la ripresa. Corrado e Gregorio, gli altri figli, sono presenti in spirito, impegnati con i compiti. 

Per la riflessione hanno scelto il salmo 130: «Dal profondo a te grido, o Signore; / Signore, ascolta la mia voce. / Siano i tuoi orecchi attenti alla voce della mia supplica. […]  Se consideri le colpe, Signore, Signore, chi ti può resistere? […] Io spero, Signore. Spera l’anima mia, attendo la sua parola. / L’anima mia è rivolta al Signore più che le sentinelle all’aurora. / Più che le sentinelle l’aurora, Israele attenda il Signore, /perché con il Signore è la misericordia e grande è con lui la redenzione. / Egli redimerà Israele da tutte le sue colpe. ».  Parole che sembrano scritte per noi, oggi. Ed è questa la scoperta che possiamo fare ogni volta che ci avviciniamo alla parola di Dio. 

La situazione che ci avvolge oggi, lo tsunami del Coronavirus che minaccia di travolgerci tutti, è quanto meno disorientante e ci fa toccare con mano le nostre fragilità, le nostre mancanze, le nostre colpe, il nostro attaccamento al superfluo, l’indifferenza verso chi vive nella miseria, nella privazione dei diritti più elementari o nella morte per una banale influenza. 

Nella notte della nostra coscienza, mentre perdiamo amici, vicini, famigliari, e mentre medici e sanitari rischiano la loro vita per salvare quella degli altri,  gridiamo a Dio tutto il nostro bisogno di Lui. E nella notte accade il miracolo: si avverte la consolazione di una presenza che nella nostra fragilità ci ama incondizionatamente così come siamo, con infinita misericordia e perdono. 


CONDIVIDI!