Betlemme in festa per Natale ed Epifania

News > Ecumenismo > Viaggi della Comunità > Betlemme in festa per Natale ed Epifania
06 01 2017

(06.01.2017  a cura di Giovanna R.) Un’esplosione di gioia a Betlemme, oggi 6 gennaio, Epifania per i cristiani e anche giorno di Natale per la Chiesa ortodossa! Arriviamo a piedi alla chiesa della natività  e veniamo travolti da un’umanità  festante in cui vediamo mescolati frati francescani, preti armeni, monache ortodosse. Un Natale ecumenico, di fatto.

Preghiamo insieme nella Grotta della Natività  e nella grotta del Latte e siamo grati di aver avuto questa occasione unica di abitare Betlemme, non solo le sue case, ma anche il suo popolo. In questo crogiolo di razze e credi religiosi non possiamo non pensare che Cristo è nato qui per salvare tutti, indistintamente.

22grotta-nativita

Andiamo poi al campo dei pastori, custodito dai Frati Francescani, sito in cui ammiriamo  le rovine di una basilica cristiana del IV secolo, testimonianza di una memoria antica, tramandata da padre a figlio.

Il messaggio della nascita di Gesù è  stato rivelato qui, ai piccoli, ed e’ stato nascosto al potente Erode. Nel campo ci sono grotte, abitazioni  dei pastori e ci soffermiamo a pensare che Cristo, pastore degli uomini, è  nato anche lui in una grotta, e non a caso proprio a Betlemme, città  di Davide, anch’egli pastore e unto da Samuele re di Israele.

Dulcis  in fundo, la Santa Messa al Caritas  Baby Hospital di Betlemme, dove il Vangelo ci richiama ancora una volta il mistero della  natività  e il discernimento necessario per cogliere i segni e abitare la Parola. Dopo la Messa, la testimonianza di Suor Lucia sulla sua esperienza nell’unico ospedale pediatrico della Cisgiordania ci coinvolge completamente: senza lasciare spazio a retorica o sentimentalismo, ci dice che i bambini ammalati, soprattutto quelli gravi vicino alla morte le hanno insegnato 25hospitalb

28muroche la cosa di cui hanno più bisogno non sono tanto le cure più  moderne o sofisticate (che però servono) quanto la vicinanza e l‘affetto. E‘ confortante vedere la determinazione di questa suora: l‘ospedale vive per il 95% del fabbisogno sulle donazioni ma la fede nella Provvidenza per continuare quest’opera è  totale. Suor Lucia e le consorelle ogni venerdì  verso le 6 di sera recitano il rosario sotto il muro che isola Betlemme per pregare per la pace; un gesto che ci chiede di condividere con loro anche a casa, perché la preghiera sia più  efficace!


CONDIVIDI!