Con Communitas, tutti insieme ce la faremo

News > Economia > Donazioni > Con Communitas, tutti insieme ce la faremo
13 01 2024

Parole di Papa Francesco durante una catechesi sugli Atti degli Apostoli, un paio di anni fa: “La comunità cristiana nasce dall’effusione sovrabbondante dello Spirito Santo e cresce grazie al fermento della condivisione tra i fratelli e le sorelle in Cristo, dove risulta centrale l’esperienza della “koinonia”, parola greca che vuol dire «mettere in comunione», «mettere in comune», essere come una comunità, non isolati” [ . . . ] Per questo, quando facciamo la comunione noi diciamo “ci comunichiamo”, entriamo in comunione con Gesù.  E questa comunione al Corpo e al Sangue di Cristo che si fa nella Santa Messa si traduce in unione fraterna, e quindi anche a quello che è più difficile per noi: mettere in comune i beni e  raccogliere il denaro per la colletta a favore della Chiesa. [ . . . ] 

Se voi volete sapere se siete buoni cristiani dovete pregare, cercare di accostarvi alla comunione, al sacramento della riconciliazione. Ma quel segnale che il tuo cuore si è convertito, è quando la conversione arriva alle tasche, quanto tocca il proprio interesse: lì è dove si vede se uno è generoso con gli altri, se uno aiuta i più deboli, i più poveri. Quando la conversione arriva lì, stai sicuro che è una vera conversione. Se rimane soltanto nelle parole non è una buona conversione.

Fin qui il Papa. E nella nostra Comunità come ci comportiamo? Ce lo raccontano i due Consigli Affari Economici delle Parrocchie di S. Martino in Greco e S. Maria Goretti:

Da diversi anni un gruppo di parrocchiani, chiamati Gedeoni, destinano mensilmente una parte del loro bilancio familiare alle necessità delle nostre parrocchie, in particolare quelle legate alla riduzione del passivo finanziario, che oggi ammonta a circa 420.000 euro a Greco (residuo mutuo bancario) e a circa 100.000 euro a Goretti (importo fido bancario).

Questo passivo è il residuo delle spese affrontate nei primi anni 2000 per una serie di lavori straordinari, che oggi consentono alla nostra comunità di godere di ambienti confortevoli e sicuri. Negli anni purtroppo il numero di questi benefattori si è andato via via riducendo, e oggi sono solo una trentina rispetto ai 160 iniziali: invitiamo quindi altre persone ad unirsi a loro in questa opera di riduzione del debito pregresso.

La manutenzione ordinaria e straordinaria degli ambienti è tuttavia qualcosa che si ripete periodicamente, e le nostre strutture hanno sempre bisogno di interventi, piccoli e grandi, per poter mantenere e anzi migliorare nel tempo il loro stato. Il “peso” del passato non può condizionare, come oggi avviene, la nostra capacità di guardare al futuro della nostra comunità.

Per questo nasce “COMMUNITAS”, una proposta di “comunione dei beni”, di costituzione cioè di un gruppo di sostenitori continuativi delle necessità economiche future delle nostre parrocchie. 

In concreto si tratta di destinare periodicamente una parte del bilancio famigliare alle necessità della famiglia più grande, quella della comunità parrocchiale. Ogni importo è benvenuto: l’importante è la costanza del contributo, di modo da poter contare su risorse continuative. Queste ci consentiranno di non dover chiedervi contributi per ogni piccolo investimento, come abbiamo fatto negli ultimi tempi (es. pittura del salone e ripristino illuminazione chiesa a Greco, defibrillatori). Ogni anno daremo conto sia degli interventi che vorremmo realizzare, sia del rendiconto degli stessi (a proposito: le spese per le opere citate sono state tutte coperte, grazie!).

Da un lato quindi vogliamo impegnarci per la progressiva riduzione del debito (Gedeoni); dall’altro vogliamo guardare con maggiore serenità al futuro (Communitas).

Ovviamente potete partecipare a entrambe le iniziative …! Trovate le modalità di adesione all’iniziativa “Communitas” sui volantini in fondo alla chiesa e sui nostri social. Periodicamente daremo il resoconto di entrate e uscite.

Vi ringraziamo di cuore per quanto vorrete fare: che il Signore vi benedica!

Milano, 14 gennaio 2024

I Consigli Affari Economici delle Parrocchie di S. Martino in Greco e S. Maria Goretti


CONDIVIDI!