Video-web: “GreGor insieme”, l’importanza di registrarsi

News > Comunità Pastorale > Video-web: “GreGor insieme”, l’importanza di registrarsi
14 04 2020

La Quaresima è  finita, ma la quarantena no. E con essa (la quarantena) continua il problema della chiesa di mantenere e, anzi, rinsaldare i contatti con la comunità, far sentire la propria vicinanza, offrire un sostegno morale. Per motivi sanitari non si può andare alla Messa? E allora la Messa arriva in tutte le case della comunità. Arriva lungo i cavi del telefono e accende i monitor dei Pc; oppure arriva addirittura via etere, navigando sulle onde dei segnali radio degli operatori telefonici e infilandosi nei moderni cellulari. 

E così anche i nostri don hanno pensato e messo in piedi con il minimo di attrezzature un canale YouTube per trasmettere una Messa quotidiana, un pensiero del Buongiorno e uno della Buonanotte più tutti gli appuntamenti della Settimana Santa.

E proprio per la Quaresima nella nostra Comunità pastorale è nato su YouTube il canale “Gregor Quaresima Insieme”. Esperimento riuscito. Anzi riuscitissimo. Come potete vedere dall’immagine qui a fianco, nell’ultimo mese abbiamo battuto tutti i record del nostro sito: 50.226 pagine viste in un mese sono un’enormità per una Comunità Parrocchiale. Analizzando le cifre scopriamo che in un  solo giorno, il 5 aprile domenica delle Palme, le pagine sfogliate nel nostro sito sono 3.615. E questo grazie al breve filmato nel quale don Pino e don Stefano ci spiegavano cosa si sarebbe fatto durante la Settimana Santa per prepararci alla Pasqua.

Per questo l’esperimento delle trasmissioni via Web vogliamo che continui e il canale YouTube resti, correggendo il nome: da GreGor Quaresima Insieme diventa GreGor Insieme e, per arrivarci , basterà che continuiate a cliccare sulla colonna di destra di ogni pagina, sull’icona del canale.

Ma c’è una cosa che vogliamo chiedervi e che desideriamo tanto che voi facciate: iscrivetevi al Canale. Non costa assolutamente nulla e basta che abbiate un account Google (cioè una casella su Gmail) e che voi clicchiate sulla destra in alto della pagina d’ingresso del canale dove c’è una barretta rossa con la parola “Iscriviti” in bianco. Tutto qui. Non avete un’account Google? Createlo, anche questo è assolutamente gratis e fa comodo avere un indirizzo di posta in più.

Dobbiamo raggiungere 1000 iscritti per poter andare sempre in onda in diretta usando anche i semplici cellulari. Oggi possiamo utilizzare solo i collegamenti su rete fissa che, se arrivassero su fibra ottica sarebbero il massimo ma – incredibile nel 2020 – né Tim, né Vodafone, né Fastweb hanno la fibra per arrivare in piazza Greco 11 o in via M. Gioia 193 e quindi le due parrocchie viaggiano su connessioni troppo lente per permettere videostreaming stabili. 

In quest’ultimo mese, da quando vi abbiamo chiesto l’iscrizione al Canale, abbiamo raccolto abbastanza in fretta le prime 200 adesioni poi, lentamente, molto lentamente, siamo arrivati a 382. Mancano 618 click.

Provateci: quanti siete in famiglia? Potete iscrivervi tutti: nonni, figli, nipoti, il portinaio, i vicini di casa. Iscritti alla newsletter siete in 937 e alla newsletter di norma si registra solo uno della famiglia. Dateci una mano: è solo per assicurare a voi un servizio migliore. Ci contiamo, davvero.


CONDIVIDI!