Siamo chiamati a essere
narratori della buona notizia

News > Comunità Pastorale > Siamo chiamati a essere
narratori della buona notizia
07 06 2019

(di Giusy C.)
L’augurio che don Giuliano ci ha voluto rivolgere, durante una celebrazione eucaristica di festa, intensa e partecipata, è ispirato a due Salmi: “Abita la terra e vivi con fede” e “Mi indicherai sentieri di vita”. Vivi in pienezza la tua vita, nella tua famiglia, nella tua comunità, nel quartiere, in città, nel lavoro, nei tuoi affetti e nelle ntue relazioni. Abita la terra senza chiuderti, senza paura, con la Parola di Dio che alimenta la tua fede e che ti indica i sentieri. Custodisci i passaggi della vita e vivili bene, con il desiderio di incontrare il Signore per sempre. Spalanca il tuo cuore, coltiva l’intelligenza, allarga gli orizzonti, approfondisci la visione ecumenica ed il dialogo interreligioso, guarda la vita, la storia, la chiesa con occhi nuovi. 

“Posso ringraziare il Signore perchè in questa comunità abbiamo iniziato un cammino di fede che ci ha permesso di tenere aperti questi cancelli, di tenere aperta la porta della chiesa, perchè la chiesa è in uscita. Stiamo celebrando in un quartiere, in questa piazza, non dobbiamo avere paura di dire chi siamo e che il Vangelo non è solo dei cristiani…il Vangelo è per tutti e la salvezza è per tutti. E allora quello che abbiamo imparato in questi anni, cioè, quello che lo Spirito ci ha insegnato, siamo autorizzati a dirlo, siamo chiamati dallo Spirito ad essere i narratori della buona notizia, del Suo Vangelo“.


CONDIVIDI!