Gli auguri di p. Paolo
direttamente da Belene

News > Comunità Pastorale > Gli auguri di p. Paolo
direttamente da Belene
29 09 2017

Da Belene, in Bulgaria, dove è tornato qualche giorno fa, padre Paolo ci ha inviato un’affettuosa lettera di auguri per il 50° anniversario della consacrazione della Chiesa di S. Maria Goretti che celebriamo solennemente domenica prossima 1 ottobre.

Nella lettera, che potete leggere e scaricare cliccando sull’immagine qui sotto, padre Paolo ricorda gli anni trascorsi in parrocchia, dal 2000 al 2010. Arrivato come diacono e ordinato sacerdote proprio qui in Parrocchia nel 2001 “una chiesa in cemento, – scrive – una chiesa di persone, questa di Santa Maria Goretti, dove abbiamo condiviso la gioia di battesimi, comunioni, cresime, matrimoni, confessioni, e dove abbiamo affidato molti fratelli all’abbraccio misericordioso del Padre. Una storia di volti, incontri, gesti e parole che compone un pezzo della mia e della vostra vita, e che sempre porterò con me. Una ricchezza di gioie e fatiche, da custodire e tenere viva nella memoria”. 

“Il cammino, iniziato 50 anni fa, – prosegue – continua, sia per voi che per me, in modi sempre nuovi, perché la Chiesa è una casa viva, che sempre si trasforma… altrimenti sarebbe un museo! Quindi: custodendo le cose passate, tenendole vive, vi invito a continuare a camminare, senza mai stancarvi, fidandovi dei pastori che vi guidano, fidandovi di questa piccola bambina santa, Maria Goretti, che cammina con noi

“Vi auguro quindi di vivere questi preziosi giorni di festa e di memoria non con nostalgia (come quelli dei tempi di Mosè, che rimpiangevano le cipolle d’Egitto…), ma pieni di speranza (come quelli con Mosè, che desideravano e procedevano verso la Terra Promessa).

E padre Paolo conclude così: “Colgo l’occasione anche per ringraziarvi delle vostre continue preghiere e del sostegno concreto che avete dato in questi anni alla Comunità Cristiana di Belene, venendo qui in visita e aiutandoci a realizzare diversi progetti di solidarietà (il campetto di calcio per i ragazzi, il forno e la pizzeria per i giovani disoccupati, il centro per i ragazzi disabili, il parco memoriale dei martiri…). Un abbraccio a tutta la Comunità, e buon cammino!”.

Grazie padre Paolo, ricambiamo di cuore l’abbraccio e ti auguriamo di riprendere son serenità il tuo camino di misericordia in Bulgaria.


CONDIVIDI!