Una preghiera per noi
da Cisano sul Neva

News > Comunità Pastorale > Cartoline dell'Estate 2020 > Una preghiera per noi
da Cisano sul Neva
23 08 2020

Vacanze itineranti quelle di Graziella Milesi. Quest’anno è passata dalla Valtellina dove si trovava in vacanza il figlio, per poi passare alla sua amata Liguria. Base a Finale Ligure, nel Savonese, ma frequenti puntate nell’entroterra fino a raggiungere Cisano sul Neva, borgo di appena 2.106 abitanti alle spalle di Albenga, piccolo ma ricco di storia. Le sue prime tracce risalgono all’epoca romana e la sua storia lo vede passare da una marca all’altro durante il Medioevo, finire successivamente sotto il dominio della Repubblica di Genova per divenire poi preda del primo Impero francese. Nel 1815 viene inglobato nel Regno di Sardegna,  e successivamente nel Regno d’Italia dal 1861, quando assume l’attuale denominazione di Cisano sul Neva.

La storia ha lasciato le sue tracce: fortificazioni medievali, architetture di impronta romanica e rifiniture barocche, come dimostra la cuspide del campanile della chiesa dedicata a Santa Maria Maddalena, dove Graziella ha pregato anche per tutta la nostra Comunità, che svetta – nella foto – dietro i contrafforti del Medio Evo.

Altro particolare a Cisano: fra il centro storico e le frazioni di Cenesi e Conscente ci sono ben cinque tra chiese e antichi oratori. 


CONDIVIDI!