Appello di don Antonio dal Perù:
“Non respiro manca ossigeno”

News > Carità > I Missionari della Comunità > Don Antonio e Suor Dalmazia Colombo > Appello di don Antonio dal Perù:
“Non respiro manca ossigeno”
26 06 2020

“Non respiro”. È il grido di chi è contagiato dal Coronavirus e in Perù, nell’ospedale della cittadina di Huacho manca proprio l’ossigeno. Questo grido ce lo rilancia don Antonio Colombo che a Huacho abita ormai da tanti anni dopo essere stato parroco, amato e sempre ricordato a Greco dal 1993 al 2004.  

“Il mio vescovo, mons. Antonio Santarsiero – scrive don Antonio,  ha deciso di aprire una sottoscrizione locale e internazionale per un impianto di produzione di ossigeno. Basterebbero 340.000 euro.

Chi volesse aderire a questa soluzione immediata, dettata dall’emergenza, può inviare anche piccole somme al vescovo con un bonifico utilizzando queste coordinate bancarie:

Banco de Credito del Perù.
Titular de la Cuenta: “Obispado de Huacho. Emergencia Covid 19
Direccion del Titular: Plaza de Armas s.n. – Huacho – Perù.
Apdo. Postal 104
Numero de Cuenta/IBAN: 335-2603525-1-79
Moneda bancaria de la Cuenta: Dólares Americanos
Nombre del Banco: Banco de Credito del Perù
Bic/Swift: BCPLPEPL
Dirección del Banco: Avenida 28 de Julio 402 – Huacho (Perú)

L’appello è stato prontamente raccolto anche dalla nostra Comunità che lo gira a tutti noi. Chi decide di dare una mano può inviare direttamente un bonifico utilizzando i dati pubblicati qui sopra, Oppure può consegnare ad Anna Banfi o a Giusy Capra il suo contributo  che verrà poi versato sul conto corrente appositamente aperto dal vescovo di Huacho. 

Grazie e un saluto! 

 Giusy, a nome della Diaconia

Per seguire l’attività missionaria di don Antonio: http://www.padreantoniocolombo.com/view/index.php


CONDIVIDI!