A San Simpliciano martedì 18
“Pensiero alla morte” di Paolo VI

News > Archivio > Appuntamenti > A San Simpliciano martedì 18
“Pensiero alla morte” di Paolo VI
11 06 2019

La Comunità Pastorale Paolo VI, (che comprende le parrocchie di San Marco, Santa Maria Incoronata, San Bartolomeo e San Simpliciano) in collaborazione con Le Voci della Città organizza per martedì 18 giugno alle ore 21 uno spettacolo musicale “Paolo VI – Pensiero alla morte” presso la Basilica di San Simpliciano.

Pensiero alla morte è l’ultimo scritto di Paolo VI.  È un inno al dialogo e all’abbraccio della cronaca e della storia con l’eternità. Le angosce, le attese e le speranze, anche oggi visibili nel mondo, non sono un groviglio inestricabile se, scrive il Papa, non si dimentica in un angolo “la lucerna che Cristo ci pone in mano”. Con questa luce è possibile dire che, nonostante tutto, il mondo in cui viviamo “è un panorama incantevole”, è “un universo dalle mille forze, dalle mille leggi, dalle mille bellezze, dalle mille profondità”. Nel rivedere questo panorama al declinare delle sue giornate Paolo VI esclama: “Tutto era dono, tutto era grazia”.

Parole che fanno rivivere la tenerezza di un Papa per l’umanità sofferente e richiamano il suo straordinario impegno per un dialogo fecondo tra Chiesa e modernità, tra fede e cultura.

Bene. Questo scritto, il testamento spirituale di papa Montini, diventa protagonista di un vero e proprio spettacolo musicale. Nel rispetto fedele del contenuto, il testo prende vita in una forma di teatro totale grazie alla voce recitante di don Paolo Alliata e a quella fuori campo di Alessandro Castellucci, mentre Antonio Gargiulo, mimo e danzatore, trasformerà il pensiero in movimento e Matteo Galli, all’organo, improvviserà la colonna sonora creando una magica intimità spirituale con il pubblico.

La scenografia è nelle mani di Chiara Gibillini, intenzionata a creare un contesto luminoso per incorniciare l’interpretazione dal vivo nella spazialità della basilica di San Simpliciano. 

Spettacolo nuovo, spettacolo vivo, spettacolo da non perdere. 

L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti. Per ogni informazione: Le Voci della città. tel. 02.3966.3547; info@levocidellacitta.it; www.levocidellacitta.it


CONDIVIDI!