Noi a Gazzada c’eravamo
Mancavate proprio voi

News > Archivio > Approfondimenti > Noi a Gazzada c’eravamo
Mancavate proprio voi
13 06 2022

Giornata intensa quella di domenica 12 giugno per il gruppo di fedeli della nostra Comunità Pastorale che aveva accettato l’invito lanciato da don Pino e la diaconia per trascorrere a villa Cagnola una giornata “comunitaria”. Incontrarci, stare insieme, dare spazio alle relazioni interpersonali, ripercorrere l’anno appena trascorso e andare incontro al futuro al quale il Signore e la Chiesa ci invitano.

Diciamolo subito: pensavamo di essere di più, ma probabilmente le scuole appena terminate e la giornata di sole splendido hanno dirottato l’attenzione dei più. Ci siamo consolati con il classico “pochi ma buoni…” e ci siamo goduti i colori del lago di Varese e soprattutto il verde dei prati e dei boschi e l’ombra fresca degli alberi monumentali del parco di Villa Cagnola a Gazzada, a meno di tre quarti d’ora d’auto da Milano.

Ci siamo scambiati qualche riflessione sul nostro cammino comunitario dell’anno pastorale 2021-2022; ci siamo raccontati, condividendole, le esperienze maturate e abbiamo ipotizzato quali passaggi e quali processi favorire a partire dal prossimo settembre, quando, chiusa la pausa estiva, ci ritroveremo in parrocchia ad affrontare un nuovo anno di cammino.

Qualche passaggio da affrontare don Pino lo ha già presentato:

come passare dalla dispersione (Covid, e non solo) alla ripresa di occasioni di vita comunitaria

 • come trasformare una comunità “Marta” in una comunità “Maria” per essere “Marta e Maria insieme” nel Signore.

  attraverso l’ascolto e la condivisione passare all’ascolto e al discernimento dello Spirito

trasformare una comunità di tanti che camminano ognuno nel proprio ambito a un camminare insieme. A fare syn-odos.


passare, in sintesi, da una comunità attenta a chi c’è con le sue esigenze e richieste a una comunità ospitale, capace di entrare in dialogo con chi non si riconosce nelle forme della consuetudine.

In altre parole, sottolinea don Pino, occorre attrezzarsi per leggere ed entrare in empatia con le domande e la ricerca dei molti, attraverso proposte ospitali di accoglienza, di senso, di preghiera, di ascolto della parola, di occasioni di fraternità.

E un’occasione di fraternità si presenta domenica 26 giugno con un secondo appuntamento a Gazzada. Un’uscita che indicativamente potrebbe raccogliere genitori medie, superiori, giovani, Consiglio dell’Oratorio, educatori, i catechisti IC, catechisti battesimali, volontaridell’Oratorio e del doposcuola. 

Approfittatene. Non tornerete a casa delusi. E portate con voi anche i figli, per i quali è previsto un programma pensato appositamente per i ragazzi. 

L’importante è prenotarsi in tempo. Basta una telefonata in segreteria parrocchiale o direttamente a don Pino con una telefonata  al n.  338 650 7871.


CONDIVIDI!