Bisognerà pur
tornare a credere

News > Archivio > Approfondimenti > Bisognerà pur
tornare a credere
15 08 2022

Ciao a tutti! Eccoci già arrivati a metà agosto. Ovunque sia il luogo del nostro soggiornare, don Pino ci invita a festeggiare l’Assunzione di Maria sostando su questo testo di don Alessandro Dehò. È un modo per ritrovarci uniti e per salutarci condividendo queste riflessioni.

Don Pino ci accompagna e ci saluta affettuosamente in attesa di rivederci tutti a settembre. 

Ma chi è don Alessandro Dehò? È un sacerdote di 46 anni, originario di Romano di Lombardia, in provincia di Bergamo. È cresciuto in oratorio, così come il fratello e la sorella. I genitori, Franco e Gianna, si erano conosciuti in parrocchia. Prima di essere ordinato, a Bergamo, nel 2006, è stato infermiere. «L’ho fatto perché cercavo un senso, mi interrogava la debolezza, il bisogno». Anche la scelta di diventare prete va in questa linea: «Mi piace essere a fianco della gente, avevo un’impostazione molto sociale».

Dopo anni di attività parrocchiale, nel 2019 ha obbedito, in seguito a una svolta spirituale, a un desiderio di vita più profonda e raccolta. Oggi vive a Crocetta, in Lunigiana, in una casa immersa in un bosco di castagni, dove si dedica alla preghiera, al silenzio e all’ascolto delle persone sulla via Francigena, non lontano da un santuario, un tempo priorato benedettino dedicato a Maria.  

A chi lo definisce eremita dice di essere un uomo che «semplicemente vive» alternando lavoro nell’orto, preghiera, ascolto, studio e scrittura.

Aiuta le piccole parrocchie della zona rimaste senza parroco. E nei suoi libri racconta il suo confronto con la Parola. L’ultimo è La Parola libera. Lacrime e baci (Edizi0ni Paoline). Nel blog alessandrodeho.com pubblica riflessioni e omelie, come questa che oggi don Pino ci propone per la festa dell’Assunzione e che potete leggere e scaricare cliccando QUI o sull’immagine a fianco.

Buona lettura e buona riflessione.


CONDIVIDI!