Il Ramo di Mandorlo n. 57

Ramo di Mandorlo > Il Ramo di Mandorlo n. 57
17 12 2011

Nuovo centro Caritas in via Sammartini nei locali (recuperati e ristrutturati) del vecchio e storico Rifugio di don Ettore. Il nuovo centro è stato inaugurato venerdì dal card. Scola e viene gestito dalla Caritas Ambrosiana. Sponsor generosi le Ferrovie dello Stato, Enel Cuore, Fondazione Cariplo e Fondazione Milan.

Il Ramo di Mandorlo questa settimana, nel riportare la notizia coglie l'occasione per dedicare un ampio spazio ai temi dell’accoglienza e dell’integrazione, che non riguardano solo la nostra comunità pastorale o la diocesi, ma l’intera collettività e ci interpellano quotidianamente.

In apertura del bollettino, invece, un interessante editoriale di don Bruno Maggioni, tratto da "La rivista del clero italiano" dello scorso mese di ottobre. Tema il cammino della Chiesa e l'evoluzione della comunità cristiana che oggi non è più un popolo che attende il Messia, in quanto il Messia è già venuto e il tempo messianico è già in svolgimento e le promesse sono compiute. "In questo senso – scrive don Maggioni – la comunità si considera a una svolta della storia, si considera un traguardo. La comunità è un popolo universale. Per partecipare all’antico popolo di Dio le condizioni erano due: la fede e l’etnia. Per appartenere alla comunità cristiana basta la fede. Infine, la comunità cristiana è il popolo della nuova legge, non più legato alla legge di Mosè. Il cristiano ha ormai un’unica legge: la sequela di Gesù". Tutto da meditare.

 

Scarica il numero

Consulta l'archivio 2011

 

 

 

 


CONDIVIDI!