Il Ramo di Mandorlo n. 22/2013

Ramo di Mandorlo > Il Ramo di Mandorlo n. 22/2013
02 06 2013

Il prossimo anno pastorale, quello che inizia a settembre, vedrà la Chiesa ambrosiana impegnata in un nuovo cammino. Un percorso missionario di annuncio «di Gesù Cristo come Evangelo dell’umano» in «tutti gli ambienti dell’esistenza quotidiana degli uomini e delle donne». Così il cardinale Angelo Scola ha anticipato nell'incontro con i sacerdoti della Diocesi il 28 maggio scorso. L'invito viene «da un’importante affermazione dell’allora cardinale Bergoglio, ora Papa Francesco: “Quando la Chiesa non esce da se stessa per evangelizzare, diviene autoreferenziale e allora si ammala”».

Così, il prossimo 9 settembre con la pubblicazione della Lettera pastorale Il campo è il mondo. Vie da percorrere incontro all’umano, l'Arcivescovo chiarirà la direzione verso cui sono invitate a camminare la Diocesi e le parrocchie.

La nuova via è dunque quella dell’annuncio. Non secondo le formule della visita pastorale o della missione pastorale tradizionalmente intesa, ma piuttosto, precisa Scola, «con una maggior coscienza missionaria» nel cuore di tutti i fedeli. Un’esigenza che nasce dalla «forte evoluzione in atto nella nostra società lombarda, sullo sfondo dei mutamenti che stanno interessando tutto il Paese e l’Europa».

Sul Ramo di Mandorlo lo stralcio della Relazione del card. Scola che riguarda l'anno pastorale 2013-2014.

 

Scarica l'ultimo numero

Consulta l'archivio


CONDIVIDI!