Il Ramo di Mandorlo n. 18/2014

Ramo di Mandorlo > Il Ramo di Mandorlo n. 18/2014
03 05 2014
La tradizionale processione con la croce di San Carlo e il Sacro Chiodo (reliquia della crocifissione di Gesù) quest’anno assume un significato diverso. Si “apre” alla città, al mondo dei laici e – magari – dei non credenti. Si trasforma in uno spettacolo che avrà come palco il sagrato del Duomo. Non uno spettacolo dissacrante, ma un sacro dramma intessuto di musica, teatro, danza e testimonianze. Un grande evento di arte e di fede con la partecipazione dell’Arcivescovo e animato dai protagonisti della cultura e dello spettacolo.
 
Giovedì 8 maggio, alle 21, in piazza Duomo, andrà in scena “Venite a vedere questo spettacolo”. Sul palco montato sul sagrato della Cattedrale, diretti dalla regia di Andrea Chiodi, si alterneranno il critico d’arte Philippe Daverio, lo scrittore Luca Doninelli, gli attori Massimo Popolizio, Pamela Villoresi e Giacomo Poretti, il cantautore Davide “Van de Sfroos”, il tenore Vittorio Grigòlo e l’artista di strada (il “busker”) Marco Sbarbati. E poi ancora l’orchestra giovanile Futurorchestra e il coro Song voluti da Claudio Abbado. Gemma Capra Calabresi, intervistata dal giornalista Michele Brambilla, porterà la sua testimonianza di fede e perdono.
 
Il significato e il programma della giornata la trovate sul Ramo di Mandorlo di questa settimana.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CONDIVIDI!