2017 – Il Ramo di Mandorlo
n. 2 – 15 gennaio

Ramo di Mandorlo > 2017 – Il Ramo di Mandorlo
n. 2 – 15 gennaio
13 01 2017

I migranti adolescenti sono i più vulnerabili e i senza voce; per questo occorrono più comunità, ma anche più famiglie accoglienti. Questa è la ricetta di Caritas Ambrosiana per rispondere al problema dei minori che arrivano in Italia senza la loro famiglia, la punta più acuta dell’emergenza immigrazione. Domenica 15 gennaio è la giornata dedicata ai migranti e ai rifugiati. Ed è per questo che Fracesco Chiavarini (addetto stampa della Caritas Ambrosiana) sul sito della Diocesi affronta il problema della frangia più debole degli immigrati e dei rifugiati: la frangia dei minori che sbarcano dai gommoni senza il padre, la madre o comunque un parente che faccia loro da guida e da protezione.

Secondo i dati della direzione delle Politiche sociali del Comune di Milano, al servizio di pronto intervento del capoluogo lombardo si sono presentati 497 minori stranieri non accompagnati nel 2013, 605 nel 2014, 605 nel 2015 e nei primi 10 mesi del 2016 già 545. Attualmente sono 873 stranieri minorenni, in stragrande maggioranza egiziani a fruire dell’assistenza ufficiale. Quasi tutti sono ospitati in centri di accoglienza di medie e piccole dimensioni, create ex novo e attrezzate con operatori preparati ad affrontare le problematiche di adolescenti provenienti da altre culture; oppure nelle comunità per minori allontanati dalle famiglie che negli anni hanno fatto posto anche ai nuovi ospiti. Un numero residuale, 62 migranti, è ancora in strutture temporanee, in dormitori dove vivono insieme a adulti. A questi, però, si aggiungono decine di altri, in genere adolescenti, che chiedono di essere accolti, ma non trovano un posto e quindi sono in strada, oppure trovano alloggi di fortuna per proprio conto e rischiano di finire nelle mani di sfruttatori.

Di qui l’appello della Caritas che trovate in prima pagina del Ramo di Mandorlo di questa settimana assieme al consueto panorama di eventi e proposte in programma nella nostra Comunità Pastorale. Buona lettura

Cliccate QUI per scaricare questo numero del Ramo di Mandorlo.


CONDIVIDI!