L’Ascensione di Gesù
annuncia l’arrivo dello Spirito

altre celebrazioni > L’Ascensione di Gesù
annuncia l’arrivo dello Spirito
19 05 2020

Sono Ebe e Clodoveo questa sera a guidarci nella preghiera prima della buona notte.

Rivolgono il loro saluto a tutte le famiglie della comunità e continuano sottolineando che viviamo insieme con Maria la preghiera della sere nelle nostre famiglie, mentre sta riprendendo la vita quotidiana di molti fratelli e sorelle. Preghiamo per questa impegnativa ripresa delle relazioni e delle attività.

O Dio, vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo…

 

Ancora una volta ci lasciamo illuminare dalle parole di San Giovanni Paolo II:
“Nel percorso spirituale del Rosario, basato sulla contemplazione incessante – in compagnia di Maria – del volto di Cristo, questo ideale esigente di conformazione a Lui viene perseguito attraverso la via di una frequentazione che potremmo dire ‘amicale’. Essa ci immette in modo naturale nella vita di Cristo e ci fa come ‘respirare’ i suoi sentimenti. Dice in proposito il beato Bartolo Longo: « Come due amici, praticando frequentemente insieme, sogliono conformarsi anche nei costumi, così noi, conversando familiarmente con Gesù e la Vergine, nel meditare i Misteri del Rosario, e formando insieme una medesima vita con la Comunione, possiamo divenire, per quanto ne sia capace la nostra bassezza, simili ad essi, ed apprendere da questi sommi esemplari il vivere umile, povero, nascosto, paziente e perfetto».
Per questo processo di conformazione a Cristo, nel Rosario, noi ci affidiamo in particolare all’azione materna della Vergine Santa”. (RVM, 15)

Questa sera:
Contempliamo Gesù che ascende al cielo

 Dal Vangelo di Luca (24,)

49 Ed ecco, io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza dall’alto”. 50 Poi li condusse fuori verso Betània e, alzate le mani, li benedisse. 51 Mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo. 52 Ed essi si prostrarono davanti a lui; poi tornarono a Gerusalemme con grande gioia 53 e stavano sempre nel tempio lodando Dio.

(breve silenzio per interiorizzare la parola del Vangelo)

 L1     Padre nostro che sei nei cieli
sia santificato il Tuo nome
venga il Tuo Regno
sia fatta la Tua volontà
come in cielo così in terra.

L2     Dacci oggi il nostro pane quotidiano
rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori
e non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen.

Ave: solo la prima parte

Ave Maria,
piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del Tuo seno, Gesù,

  1. che ci promette il Dono dello Spirito
  2. che conduce i suoi verso Betania
  3. che alzando le mani ci benedice
  4. che sale al Padre suo e Padre nostro
  5. che ci apre per sempre la porta del cielo
  6. che porta la nostra umanità nella vita di Dio
  7. riconosciuto Signore dai suoi amici
  8. che siede per sempre alla destra del Padre
  9. che invia i discepoli fino ai confini della terra
  10. a cui è dato ogni potere in cielo e in terra

(dopo la decima Ave Maria)

Insieme: Santa Maria,
Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell’ora della nostra morte.
Amen.

Insieme: Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo…

La gioia dei discepoli nel tornare a Gerusalemme dopo l’ascensione di Gesù al cielo ci deve far riflettere: è la gioia di tutti i cristiani che non si possono mai sentire soli, perché hanno sempre accanto la potenza di colui che ci ha promesso: lo Spirito Santo

Conclusione:
Signore Gesù, che sei tornato presso il Padre, ora sei vicino ad ogni fratello. Grazie perché continui a benedirci con il tuo amore.
Apri il cammino della nostra libertà verso di te.
Ora noi con gioia benediciamo te che sei la nostra benedizione e ti riconosciamo Signore delle nostre vite. Amen.

Buona notte a tutti e buon mese di maggio alle nostre famiglie!

Da QUI potete vedere il video della preghiera di questa sera.


CONDIVIDI!